" " " "

The Promised Neverland: il creatore omaggia Pokemon con una fanart

Quando si tratta di Pokemon, i fan non sono facilmente influenzati nel vedere il franchise come spaventoso. Mentre il titolo ha avuto i suoi momenti raccapriccianti, Pokemon è meglio conosciuto come un IP adatto alle famiglie per il divertimento di tutti.

Tuttavia, sembra che tu possa rendere Pokemon più spaventoso facendo in modo che un artista speciale ci provi. Sai, dal momento che si scopre che il creatore di The Promised Neverland è in procinto di dare a Pokemon un cambio orribile. Su Twitter, i fan sono stati trattati con uno speciale mix tra The Promised Neverland e Pokemon.

L’artista Demizu Posuka si è preso una pausa da The Promised Neverland per dare a Pokemon un vortice. L’opera d’arte, che può essere vista sotto, aggiunge un tocco materno a un allenatore familiare.

#Pokemas Pokemon Master arriverà fra pochissimo 🙌 La data di rilascio prevista è per il 29 agosto. Per commemorare questo evento, Izumi Posuka (@DemizuPosuka) ha disegnato un’illustrazione. Il compagno a cui il signor Izumi sta prestando attenzione è “Kikuko & Gengar” 👻
#Pokemas 4 giorni rimanenti fino al rilascio

L’illustrazione mette in mostra Agatha e il suo fidato Gengar in tutta la loro terrificante gloria. A sinistra, il pokémon tipo spettro può essere visto librarsi sopra il terreno con un sorriso piuttosto terrificante. Agatha è in piedi accanto al suo Pokemon prediletto, e l’allenatrice più anziano ha ricevuto un restyling. Il suo solito vestito è stato sostituito con una divisa vista in The Promised Neverland, e ha trasformato Agatha in un cattivo con facilità. Per chi è curioso del crossover, è tutto grazie a un gioco Pokemon in arrivo.

Il franchise pubblicherà un nuovo gioco per cellulare chiamato Pokemon Masters che permetterà ai giocatori di confrontarsi con gli allenatori classici. Agatha sarà una di queste inclusioni e l’artista dietro The Promised Neverland ha deciso di promuovere la sua inclusione con questo inquietante pezzo di crossover.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *