Disincanto: recensione della prima stagione su Netflix

Dal creatore de I Simpson, Disincanto è una serie tv targata Netflix, la famosa piattaforma streaming, che racconta le vicende della principessa Bean, la quale desidera essere una normale persona e scappare dalla realtà. Questa serie ha molto di più da mostrare che di una normale storia di una principessa ribelle.

Matt Groening lo conosciamo per la serie statunitense I Simpson, che nonostante non spiccasse per la trama aveva quell’umorismo particolare che attraeva il pubblico e che ha riscontrato un enorme successo in tutto il mondo. Questo umorismo pungente è presente anche in Disincanto, ma Groening ha voluto puntare questa volta su una trama solida e ricca di suspense.

Trama

La principessa Bean del regno di Dreamland non è una normale reale: nonostante non erediti il regno dal momento che è una donna, deve comunque portare al termine i suoi doveri di principessa. Ella però non desidera affatto il regno ma, anzi, vuole una vita normale e spesso trasgredisce ai suoi doveri. Assieme al suo demone personale Luci (da Lucifero) e l’elfo Elfo, vivrà numerose avventure che la porteranno a mettersi spesso nei guai.

Bean mostra, nell’intera serie, un animo femminista e, oltre ciò, rivendica la propria libertà: si chiede infatti perché non possa vivere la propria vita come una normale adolescente, senza dover stare alle regole imposte da suo padre, il Re. Scappa da ben due matrimoni, obbligati sempre dal re, e addirittura cerca un lavoro part-time come una normale ragazza. Qualche volta finge anche di essere una serva della principessa per poter uscire con qualche ragazzo, ma dopo aver scoperto la sua vera identità scappano tutti via.

Nonostante la serie sia ambientata nel medioevo, ci pone alcune domande sulla società odierna, inoltre la prospettiva di una Donna ci mostra una serie accattivante e non affatto da sottovalutare. La serie è stata inoltre inserita nella raccolta di Netflix “Serie con protagonista una grande donna”.

Ricca di suspanse, Disincanto è una serie scorrevole da 10 episodi, la cui seconda parte arriverà il 20 settembre di quest’anno, la quale, dopo lunghi episodi per contornare la vera storia, mostra un colpo di scena solo l’ultimo episodio, che ci ha lasciato in ansia fino all’annuncio della seconda parte. Nonostante non sia successo granchè nella prima parte, speriamo si possa rifare nella seconda.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *