Il Segreto anticipazioni 20-25 aprile: trame puntate

Anticipazioni Il Segreto dal 20 al 25 aprile 2020

Lunedì 20 Aprile

Don Ignacio, Urrutia, Rosa e Marta vengono convocate in municipio per rilasciare una Testimonianza sui fatti accaduti alla stazione di Munia, davanti ad una commissione giudiziaria. Anche Adolfo e’ convocato per testimoniare e sua madre gli chiede di rimarcare il fatto che Solozabar si sia dichiarato repubblicano ai terroristi. Rosa immagina che incontrera’ Adolfo ed indossa il suo vestito piu’ bello. Tomas racconta a Adolfo com’e’ nato l’amore tra lui e Marcela. Dolores e Mauricio con grande emozione, dopo tanto tempo, salutano Raimundo. Don Ignacio torna a casa e racconta a Urrutia l’esito della sua testimonianza.

Martedì 21 Aprile

Don Ignacio racconta ad Urrutia che la commissione giudiziaria vuole che lui faccia un’ulteriore dichiarazione sui fatti accaduti in stazione perche’ sospettato di essere un repubblicano sovversivo. Rosa Carolina e Marta cercano di convincerlo a lasciare da parte i suoi ideali per evitare che lo arrestino. Isabel invidiosa del successo imprenditoriali di Don Ignacio, obbiga Cosme a presentare una denuncia contro di lui. Raimundo parte per rintracciare Francisca.Marta confida a Manuela i suo innamoramento per Adolfo.Alicia abbandona di nascosto gli studi e questo fa infuriare suo padre che decide di darle un ultimatum.

Mercoledì 22 Aprile

Don Ignacio decide di non mentire per salvarsi da eventuale condanna e va a testimoniare accompagnato dal capitano Hertas che lo sostiene moralmente. Tiburcio con uno stratagemma convince Dolores a patrocinare la squadra di football. Isabel organizza al meglio il Padiglione della tenuta per accogliere un misterioso ospite. Adolfo inizia a lavorare nell’azienda di famiglia prendendo il ruolo che occupava Tomas. Mauricio comrende che Isabel sta tramando contro Don Ignacio. Carolina e Marta intuiscono che Rosa si e’ innamorata e le chiedono il nome del ragazzo.

Giovedì 23 Aprile

Rosa si confida con le sorelle e racconta della sua frequentazione con Adolfo. Marta cerca di dissimulare la delusione e aiuta la sorella a prepararsi al prossimo appuntamento. Rosa chiede a Marta di accompagnarla e cosi’ quando Adolfo la rivede rimane molto confuso e capisce di essere molto attratto anche da lei. Don Ignacio dimostra a Mauricio, dopo la denuncia, che l’accusa di avere installato macchinari a norma. Adolfo cerca di evitare discussioni con sua madre e delega Inigo. Isabel seduce Inigo e la discussione finisce . Una telefonata annuncia a Don Ignacio l’arrivo a Puente Viejo di Ramon suo nipote figlio del cugino di terzo grado Juan Mari’. Matias torna a Puente Viejo.

Venerdì 24 Aprile

Marcela e Matias parlano brevemente perche’ lui e’ molto stanco e vuole andare a casa a riposare. Marcela corre ad avvisare Tomas e poi inizia a raccontare a Matias quanto sia stato importante Avere Tomas accanto durante la sua assenza. Don Ignacio e’ preoccupato per l’annuale controllo dell’azienda da parte dei suoi famigliari e racconta a Marta le origini delle Industrie Solozabar e il motivo per il quale e’ preoccupato. Hipolito si offre come calciatore di football ma sia Cosme che Damian fanno di tutto per evitare di averlo nella propria squadra. Encarnation e Urrutia affrontano Alicia ma la ragazza non offre possibilita’ di dialogo.

Sabato 25 Aprile

Ignacio e’ messo alle strette da Marta ma non cede e cerca di cambiare argomento. Marta capisce che il padre ha un segreto e decisa a scoprirlo va in fabbrica a chiedere a Pablo ed Urrutia. Matias ritornato a Puente Viejo di mostra schivo e poco affettuoso con Marcela che gli chiede spiegazioni e attenzioni. Rosa e Adolfo continuano a fare lunghe passeggiate lungo la riva del fiume e la loro intesa irrita molto Marta. Matias va a salutareMauricio in municipio e gli fa molte domande sulla fabbrica e sulla miniera arrivando ad insospettire il Sindaco. Matias si reca in missione a casa di Urrutia e chiede di lui, ma Alicia gli spiega che il contatto non e’ suo padre ma lei.

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *