Sfera Ebbasta, Geolier: testo M’ Manc con Shablo

M’ Manc – Shablo, Sfera Ebbasta, Geolier: testo

M’ Manc è il singolo di Shablo che vede la collaborazione di Sfera Ebbasta e Geolier pubblicato il 12 giugno 2020.

Di seguito trovate il testo del singolo:

testo

Nu m stanc e ricr ca m manc
E quand t pens a nott m’affoc si sto sunnan (Ye ye)
Bast ca nu m risc bast
E quand po t chiamm
Nu stacc
Rispunn e m parl

Mità re femmn ngopp o munn nu s’ò p me
Nu m’annammor chiù e nisciun amò ma nun sacc o pkè
Si c rifliett e cos giust ca pò nu fann p me Pop pkè si tropp giust quindi nu può sta cu me, no no
Pur ij nu juorn aggia murì, ma no mo
Già ra criatur e cos giust, nun ern giust
Quann m’abbracc mett o’tiem a slow-mo
(o’tiem a slow-mo)
L’ammor buon è pe’ przon assaj bon all’intern
No pe’ przon ch’buon nun tenn nient e ain’t tenn l’infern
Zitt famm aizzà si car ‘nterr
Pure senza trucc sî ‘a cchiù bella
Basta ca m’abbracce e si m’abbracc
Sent fridd pur si nun è viern

Nu m stanc e ricr ca m manc
E quand t pens a nott m’affoc si sto sunnan (Ye ye)
Bast ca nu m risc bast
E quand po t chiamm
Nu stacc
Rispunn e m parl
Non mi stanco mai
A dirti che mi manchi Anche quando è tarda notte
Io mi sveglio per pensarti, ye, ye
Basta, che non mi dici: “basta”
E che quando ti chiamo non stacchi, rispondi (Brr, brr)

Fai una canna, che così ci passa
Questa incazzatura non ci fa parlare (No, no)
Tu mi guardi senza dire nulla
Ce l’hai scritto in faccia che sei presa male
Ma io per te morirei (Uh, uh, per te morirei)
Senza pensarci due volte
Tu lo sai che lo farei
E non so stare tranquillo
Quando non so dove sei (No, no)
Baby giuro che non era la stessa cosa con lei (No, no)
Anche se ti dico: “vai via”
Per la mancanza lascia un messaggio in segreteria (Brr, brr)
Dimmi che sono un bastardo
E che no, non sei più mia
Siccome tutte le volte
Io esco e sbatto le porte
Dopo ti sbatto più forte perché

Nu m stanc e ricr ca m manc
E quand t pens a nott m’affoc si sto sunnan (Ye ye)
Bast ca nu m risc bast
E quand po t chiamm
Nu stacc
Rispunn e m parl
Non mi stanco mai
A dirti che mi manchi
Anche quando è tarda notte
Io mi sveglio per pensarti, ye, ye
Basta, che non mi dici: “basta”
E che quando ti chiamo non stacchi, rispondi (Brr, brr)

Vabbè, comunque lascia stare
Ric semp e stessi cos, ca t manc e po nun è o’ver
Ce mangiat a stà senz e me ma i crer ca si staj senz e me staj meglij
Fors ij e te simm fatt pe sta luntan, no nziem
Pur s’amm sta mal, ma è meglij sta mal ch murì

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *