Daydreamer anticipazioni 19-20 settembre 2020: trame puntate

Anticipazioni Daydreamer – Le ali del sogno, 19-20 settembre 2020: trame puntate

Pur boicottata da Aylin, che le cancella il file su cui avrebbe imperniato la sua presentazione della campagna per “Compass sport”, che l’ha vista protagonista anche come promotrice dello slogan, Sanem recupera la situazione trasformando la difficolta’ in una splendida opportunita’ di esporre “a braccio” l’idea olistica su cui si fonda la campagna. Dopo la presentazione, sempre osteggiata da Aylin che paga una cameriera per rovinarle il vestito versandole del vino addosso, Sanem finisce in un bagno, e per opera della cameriera, vi rimane rinchiusa. Can la trova, e insieme decidono di disertare la festa, e concludere la serata a casa di Can. Dopo di che Can la accompagna a casa. Ma li’ i due sono visti dall’insonne Melahat. E lo stesso accade per Emre quando accompagna Leyla, con la quale ha un primo abbocco amoroso. La mattina Melahat si reca da Mevkibe per spifferarle tutto. Il lancio della campagna per la Compass Sport e’ stato un successo e Can decide di premiare Sanem promuovendola a Copywriter. Ma alcuni non credono che la sua promozione sia meritata. Deren e Guliz hanno infatti capito che i due si sono fidanzati e sono convinte che il suo nuovo ruolo sia un regalo che Can le ha fatto. Ma le male lingue non scalfiscono il loro umore e i due novelli fidanzati fuggono a casa di lui, per passare del tempo soli, cucinare e guardare un film romantico. In ufficio pero’ tutti li cercano e J.J. fa di tutto pur di coprirli. Nel frattempo, Osman, che ha ottenuto un ruolo in una serie importante, porta la troupe nel suo quartiere. Il regista sta cercando nuove location per le riprese e rimane colpito da quella zona della citta’. In particolare, decide di girare alcune scene nel minimarket di Mevkibe, scatenando l’invidia di Aysun. Mentre le due bisticciano, irrompe armato Muzaffer, che, atteggiandosi a gangster, spara alcuni colpi in aria.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *