Io Non Volevo Essere, Axos: testo

Io Non Volevo Essere – Axos: testo brano

Io Non Volevo Essere è un singolo di Axos contenuto nell’album Anima Mundi.

Di seguito trovate il testo del singolo:

testo

È esplosa la birra nel freezer
Nel benzina, ho messo diesel
Nelle vene è entrata aria
Ora mi soffia il cuore, mi ha spento anche i sorrisi
Vedo solo copertine
Come dal punto di vista di un leggio
Ti ho messo addosso copertine
Perché il freddo era grande, ma tu eri piccola, eh

[Pre-Ritornello]
E non so ora chi ti coccola
Io lo facevo a malapena, eh
Ma, sai, ho imparato dalla luna che
Che lo fa solo quando è piena, eh
E io
Non ero pieno di me
No

[Ritornello 1]
Sono passati anni, eppure sembran ore
Io non volevo essere un tuo errore
A casa ho ancora i panni tuoi, ho ancora il tuo odore
Io non volevo essere un tuo errore
Io non volevo essere

[Strofa]
Pazza come Janis Joplin, sesso come Janice Griffith
Sei come i sordi se li fischi, vedi solo baci
I tuoi sguardi se li leggi sono seri e tristi
Sono come telescopi puntati agli abissi
Ti cerco sempre, giuro, e mi torturo
Come quando cade il fumo in macchina, ah
Ti troverò, ma troppo sporca per gustarti ancora
Sotto qualche scarpa da ginnastica

[Pre-Ritornello]
E non so ora chi ti coccola
Io lo facevo a malapena, eh
Ma, sai, ho imparato dalla luna che
Che lo fa solo quando è piena, eh
E io
Non ero pieno di me
No

[Ritornello 1]
Sono passati anni, eppure sembran ore
Io non volevo essere un tuo errore
A casa ho ancora i panni tuoi, ho ancora il tuo odore
Io non volevo essere un tuo errore
Sono passati anni, eppure sembran ore
Io non volevo essere un tuo errore
A casa ho ancora i panni tuoi, ho ancora il tuo odore
Io non volevo essere un tuo errore
Io non volevo essere

[Bridge]
È esplosa la birra nel freezer
Nel benzina, ho messo diesel
Nelle vene è entrata aria
Ora mi soffia il cuore, mi ha spento anche i sorrisi
Vedo solo copertine
Come dal punto di vista di un leggio
Ti ho messo addosso copertine
Perché tu eri fredda, ma poi

[Ritornello 2]
Sono passati anni, eppure sembran ore
Io non volevo essere un tuo errore
A casa ho ancora i panni tuoi, ho ancora il tuo odore
Io non volevo essere un tuo errore
Io non volevo essere, ah
Però, baby, mi hai insegnato a perdere, ah
Anche se io non volevo essere, ah
Anche se io non volevo essere, ah
Io non volevo essere

Quando ho scritto questo disco ho pensato: voglio che questo progetto sia evocativo – racconta Andrea Molteni, in arte Axos – L’ho immaginato come un universo dove il rap, la trap, il rock, la Lo-Fi e l’elettronica si incontrano con testi forti, che a volte parlano di argomenti precisi mentre altre volte sono veri e propri flussi di coscienza. Ho messo dentro tutto quello che mi ha lasciato la vita fino ad ora: ho preso tutte le cose che mi hanno segnato, le ho analizzate, sfoltite e le ho collegate tra di loro. In generale, posso dire che il tema principale del disco sia l’influenza che ognuno di noi ha sull’altro, che ne sia consapevole o meno».

In Anima Mundi l’artista include due speciali featuring: la malinconica Hallelujah feat. Rosa Chemical e la delicata Settimo Cielo feat. Ghemon. A questi due brani si aggiunge l’ipnotica 50mila Baci che vede la collaborazione del produttore di fama internazionale Kina.

Nell’album troviamo “Emily”, il singolo pubblicato durante il lockdown che ha fatto da apripista a questo nuovo progetto discografico, e che suona come una vera e propria dedica d’amore. Oltre alla presenza di Kina, tra i produttori che hanno lavorato all’album spiccano i nomi di Zef per il brano “Io Non Volevo Essere” e di Dade per i brani “Io”, “Camden Town” e “Settimo Cielo”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *