Cattivo, Zen Circus: testo brano

Testo di Cattivo, Zen Circus

Cattivo è una canzone degli The Zen Circus contenuta nell’album L’Ultima Casa Accogliente.

Di seguito trovate il testo della canzone:

testo

Basta rime del cazzo, ho voglia di spezzarle
Ma per rinascere stavolta devo essere ucciso
Tu sul marciapiede, pozzanghere e macerie
Guardo la pioggia che ti scivola dentro al vestito
Prendi bene la mira, non ti puoi sbagliare
Sono quello sul palco, là in mezzo a cantare
Ma non tengo il tempo, ritmo maledetto
Un sedicesimo di me è quello che hai dentro
Ah beh, cosa vuoi, siamo fatti così
Eroi il weekend, schiavi il lunedì

Schiavi di pensiеri dal respiro corto
Scarpe alla moda e faccе da stronzo
Eh già, lo so, ti aspettavi di più
Quello che vuoi da me è quello che non hai tu
Ma io non provo nulla
E non credevo di averne voglia
Oggi la città è bellissima
La gente litiga e si urla contro
Mentre il traffico è un girotondo
Guardo la miavita come al cinema
Il protagonista di certo è Dio
Così il cattivo oggi sono io
Non sento niente, non provo nulla
Mi guardo dentro, non mi riconosco
E quando volo ogni volta casco

Non sento niente, non provo nulla
Mi guardo dentro, non mi riconosco
Quando recito ogni volta è un fiasco
Oggi la città è bellissima

La gente litiga e si urla contro
Mentre il traffico è un girotondo
Guardo la mia vita come al cinema
Il protagonista di certo è Dio
Così il cattivo oggi sono io

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *