Scegliere Bene – Ernia: testo brano

Ernia – Scegliere Bene: testo brano

Scegliere Bene è un singolo di Ernia contenuto nell’album Gemelli ascendente Milano.

Di seguito trovate il testo del singolo:

testo

[Strofa 1]
Da adoloscente l’ho predetto
Al mio riguardo infatti nessuno ha mai detto:
“Ernia ce l’ha fatta, chi cazzo l’avrebbe detto”
La magior parte manco prende il via
Un uccellino nato in gabbia pensa che volare sia una malattia
Potevo fare un percorso lineare
Timbrare il cartellino ed aspettare
Di vedermi invecchiare, beh, non male
Almeno ero al sicuro
Spegnere il cervello ai trenta, ma tenere caldo il culo
Pensavo di scappare dalla gabbia dei criceti
Ma una gabbia un po’ più grande, fra, è rimasta una gabbia e non lo vedi
E in più dentro tengo due gemelli
Che senso ha sedermi in prima classe
Se i miei fratelli stan sugli sgabelli
Tra qualche mi rinnegherà chi ora mi acclama
Passerò dal manico ad aver contro la lama
Quindi applaudi ora oppure stai zitto
Il successo non si compra, resta solo in affitto

[Ritornello]
Devo scegliere bene, scegliere bene
Che strada prendere, in canna ho un solo proiettile
Uno sbaglio non si cambia, beh, va bene, sceglierò bene
Se non sparo al futuro mi aggredisce
I dubbi offuscano e devo scegliere bene, scegliere bene
Devo scegliere bene, scegliere bene
Che strada prendere, in canna ho un solo proiettile
Uno sbaglio non si cambia, beh, va bene, sceglierò bene
Se non sparo al futuro mi aggredisce
Beato chi mi capisce

[Strofa 2]
Alla mia stessa età mio padre si sposa
Erano pure altri tempi, ma a vederli sorridenti
Penso cosa, che sia così scoraggiante ed opprimente
Dire: “Io non sono in grado di scegliere qualcosa che poi sia per sempre”
Vorrei fermare gli amici ammogliati e chiedere: “Che hai in mente?
Sei tu che vivi a metà o io per niente?”
Questa fiaba è una fiala di veleno oppure succo
E sei pure felice? Bene, allora sputa fuori il trucco
Perché io, fra, voglio tutto e me lo chiedi
Se sto fermo soffro, quasi sembra bussino alla porta con gli arieti
E la mia invidia sfonda le pareti
Cosa sbaglio e dove?
Forse dovrei seguire anch’io il copione
Sì, forse avrei dovuto fare come hanno fatto gli altri
Che poi ai miei occhi è un po’ non fare un cazzo
È sedermi e sedarmi, e non so se è rassegnazione o sono pieni nel profondo
Ma almeno hanno trovato il loro fottuto posto nel mondo

[Ritornello]
Devo scegliere bene, scegliere bene
Che strada prendere, in canna ho un solo proiettile
Uno sbaglio non si cambia, beh, va bene, sceglierò bene
Se non sparo al futuro mi aggredisce
I dubbi offuscano e devo scegliere bene, scegliere bene
Devo scegliere bene, scegliere bene
Che strada prendere, in canna ho un solo proiettile
Uno sbaglio non si cambia, beh, va bene, sceglierò bene
Se non sparo al futuro mi aggredisce
Beato chi mi capisce

[Outro]
Scegliere bene, scegliere bene
Che strada prendere, in canna ho un solo proiettile
Uno sbaglio non si cambia, beh, va bene, sceglierò bene
Se non sparo al futuro mi aggredisce
Beato chi mi capisce

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *