Tamigi, Mara Sattei: testo singolo

Mara Sattei – Tamigi: testo singolo

Tamigi è un singolo di Mara Sattei contenuto nell’album Universo.

Di seguito trovate il testo del singolo:

testo

[Ritornello: Mara Sattei]
Quando mi prende ti lascio da solo
Abbasso lo sguardo e ti vedo a terra
Sdraiati a terra, la faccia sul suolo
E tutto comincia quando finirà
Quello che dici
Realizzo piccolo punti, sai
Quello che scrivi
Realizzo tristi cose
Quando mi prende ti lascio da solo
Abbasso lo sguardo e ti vedo a terra
Sdraiati a terra, la faccia sul suolo
E tutto comincia quando finirà
Quello che dici
Realizzo piccolo punti, sai
Quello che scrivi
Realizzo tristi cose

[Strofa 1: Mara Sattei]
M’ispiro a varie scene
Dentro un cinema scompaio tra le sedie
E una luce da sirene
C’è un oceano, sì, travolge stanze piene
Metto tutto a posto tranne l’ansia
Che non mi ricordo quando muore
Ho preso e grido: “È tutto a posto” tranne in pancia
Chiudo e mi accartoccio come un fiore
Dici: “Tutto è un gioco”
Dal sedile di una giostra
Svegliami quando si ferma
È che sono solo una pedina e cambio mossa
Ma coerente in ogni scelta
Ho gettato l’acqua del Tamigi in casa nostra
Chissà, forse ci disseta
Passami un’idea
È che sono al centro di una gravità in marea
E mi giro mentre guardo
[Ritornello: Mara Sattei]
Quando mi prende ti lascio da solo
Abbasso lo sguardo e ti vedo a terra
Sdraiati a terra, la faccia sul suolo
E tutto comincia quando finirà
Quello che dici
Realizzo piccolo punti, sai
Quello che scrivi
Realizzo tristi cose
Quando mi prende ti lascio da solo
Abbasso lo sguardo e ti vedo a terra
Sdraiati a terra, la faccia sul suolo
E tutto comincia quando finirà
Quello che dici
Realizzo piccolo punti, sai
Quello che scrivi
Realizzo tristi cose

[Strofa 2: Mara Sattei]
Attenzione a che dici, chissà
In pratica capita penso mai niente
Fermi dinanzi, ma tu abbi pietà
Tutta sta in cima, ma nulla mi serve
E come spieghi che tutto cambia
Vivo, sì, in schemi che rompo ugualmente
Mentre ci lascio, sì, i particolari
Mentre lui dice: “È vicino” e mente
Crolla tutto e risparisci
Oh, madre, no
Come lo dico lo capisci?
Dico: “No”
Come lo brindiamo in calici che incrocio
Passo di fretta, rimani, sì?
Oh, madre, no
Posso sentir di che parli, sì
Oppure no
Disfiamo spesso i dettagli, sì per il gusto
Cambiamo forma e costanti, sì, lo giuro
Che tutto passa e rimani tu da solo
Quel che posso, la mia testa la conosco
Mi detesta, fa così, come costa
Lascia e resta la tempesta che attraversa, brividi
Quel che posso, la mia testa la nascondo
Mi detesta, fa così, come costa
Ma tu resta, la tempesta ci attraversa liberi
[Ritornello: Mara Sattei]
Quando mi prende ti lascio da solo
Abbasso lo sguardo e ti vedo a terra
Sdraiati a terra, la faccia sul suolo
E tutto comincia quando finirà
Quello che dici
Realizzo piccolo punti, sai
Quello che scrivi
Realizzo tristi cose
Quando mi prende ti lascio da solo
Abbasso lo sguardo e ti vedo a terra
Sdraiati a terra, la faccia sul suolo
E tutto comincia quando finirà
Quello che dici
Realizzo piccolo punti, sai
Quello che scrivi
Realizzo tristi cose

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *