Qualcosa di grande, Luchè: testo singolo

Luchè ft. Madame – Qualcosa di grande: testo singolo

Qualcosa di grande è un singolo di Luchè con Madame contenuto nell’album Dove Volano Le Aquile.

Di seguito trovate il testo del singolo:

testo

[Intro: Madame]
Uh-uh

[Pre-Ritornello: Luchè]
Lo leggo negli occhi che hai voglia di vivere
Qualcosa di grande
Se lo provi non puoi farne a meno
È un qualcosa di grande
Una pioggia di stelle dal cielo
Qualcosa di grande
Da stanotte non torniamo indietro
È un qualcosa di grande

[Ritornello: Madame]
Piedi nudi
Dimmi tutto
Occhi chiusi
Balliamo, balliamo
Piedi nudi
Ero persa
Ero di tutti
Balliamo, balliamo

[Strofa 1: Madame]
È la tipica mattina in cui mi sveglio e
Ho a fianco un uomo che mi guarda mentre mi accarezza
Io la tipica bambina che lo stringe a sé
Non ricordo più il suo nome, dico: “Vado di fretta”
Ma la sera di nascosto chiedo al cielo un miracolo
Voglio qualcosa di più grande per me
Qualcosa che non faccia solamente spettacolo
Ma che rimanga nel segreto con me
E la fama io non so nemmeno cosa sia
Non so se ho tutto ‘sto talento oppure è una bugia
E tutto sparirà, così funziona la magia
Voglio qualcosa di grande che rimanga negli anni o per sempre

[Strofa 2: Luchè]
Giuro vittoria con diamanti sul mio dito medio
Pillole di Xanax con Hennessy il solo rimedio
Collane, donne e tattoo in faccia ma in fondo depresso
Incarno lo stereotipo del rapper di successo
Che è il ruolo che si sposa peggio con la critica
Ma io non l’ho mai fatto per l’estetica
Sogni in tuta mimetica, sogni di farcela anche lì in America
Sogni che non vinca il migliore ma vinca chi merita
Anche chi dice: “Vecchio” prima o poi compie gli anni
Vuoi giocare alla guerra ma non hai le mie armi
Dare addosso a qualcuno per far girare gli altri
Come chi è costretto a urlare mentre muore in un party
Sento mani affogarmi, sempre lì a giudicarmi
Passi troppo tempo solo e inizi ad interrogarti
Quando chiedo un consiglio dicono: “Sbagli ad esporti”
Ma sono sceso dalla croce a risuscitare i morti
Ah, copriamo le insicurezze quando vestiamo dei corpi
Uno in meno ma il male resta a chi ha osato quei colpi
Puoi chiamarci come vuoi, ma non chiamarci mediocri
Siamo due estremi opposti, siamo a cena a Sorrento con Sorrentino
Dame rifatte, fanno il trenino, un cameriere serve Tony Servillo
Brillo di luce propria e vi dà fastidio
Mi dissero: “Lasci il dialetto, fra’, commetti un suicidio”
Chissà quanti dischi per il salto definitivo
Sono al terzo e sono al top, vengo a trovarti in ufficio

[Ritornello: Madame]
Piedi nudi
Dimmi tutto
Occhi chiusi
Balliamo, balliamo

[Post-Ritornello: Luchè & Madame]
Piedi nudi
Lo leggo negli occhi che hai voglia di vivere
Ero persa
Qualcosa di grande
Se lo provi non puoi farne a meno
Ero di tutti, balliamo, balliamo
È un qualcosa di grande
Piedi nudi
Una pioggia di stelle dal cielo
Dimmi tutto
Qualcosa di grande
Occhi chiusi, balliamo, balliamo
Da stanotte non torniamo indietro, è un qualcosa di grande

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *