Juanfran, Fred De Palma – Como llora (Italian Remix): testo e traduzione

Como llora (Italian Remix) – Juanfran, Fred De Palma: testo e traduzione

Como llora (Italian Remix) è una canzone di Juanfran e Fred De Palma.

Di seguito trovate il testo e la traduzione della canzone:

testo

Se stai male io lo sento, lo siento
queste strade sono sempre le stesse
ma non mi portano da te questa notte
sarebbe una gara a chi grida più forte

La vi cuando llora
La dejaste sola
Mi pana te lo dije
Que por andar con zorras
La vi cuando llora
La dejaste sola
Mi pana te lo dije
Que por andar con zorras

La vi como llora
La vi como sufre
Como se deteriora
Entre tanto en embuste
Te a cojido mensaje
Te a cojido llamada
Te saque un dm
Caíste en la carnada

Un par de veces he sido yo quien la cuidado
Junto a las sábanas también la he calentao
Los ojos son los que la han vigilado
Pa’ tus amenazas tengo un peine aquí guardado

Quando rimani sola
e mi vorresti ancora
restare senza di me
ti stringe un nodo in gola
il mio cuore non ha battiti
è senza batteria
tu dici che me lo ricarichi
non so da che parte sia
e l’ho rubato ad ogni donna che ?
per questo sul telefono ho solo chiamate perse
mentre guardi quelle foto
guardi il vuoto
le dita sullo schermo adesso sembrano carezze
non fare programmi
faremo tardi
sei così buona che vorrei abbonarmi
se andiamo in quel posto
non so comportarmi
che con quel corpo
ti serve il porto d’armi

La vi como llora
La vi como sufre
Como se deteriora
Entre tanto en embuste

La vi cuando llora
La dejaste sola
Mi pana te lo dije
Que por andar con zorras
La vi cuando llora
La dejaste sola
Mi pana te lo dije
Que por andar con zorras

Al 69 llamame que esta noche se pasa muy bien
De aquí ya salen las penas y me lo vas agradecer
Cuantas cosas que me Han dicho y a malas las soporte

Tutto il resto non mi importa
se mi innamoro di te
se mi innamoro di te
e ce ne andiamo via da qua
da qua
da qua

traduzione

Se stai male io lo sento, lo siento
queste strade sono sempre le stesse
ma non mi portano da te questa notte
sarebbe una gara a chi grida più forte

L’ho vista quando piange
L’hai lasciata sola
Il mio velluto a coste te l’ho detto
Quello per stare con le volpi
L’ho vista quando piange
L’hai lasciata sola
Il mio velluto a coste te l’ho detto
Quello per stare con le volpi

L’ho vista piangere
L’ho vista come soffre
Come si deteriora
Nel frattempo nella menzogna
Ho il tuo messaggio
Ti ho chiamato
Ti ho preso un dm
Sei caduto nell’esca

Un paio di volte sono stato io a prendersi cura di lei
Insieme alle lenzuola l’ho riscaldata anche io
Gli occhi sono quelli che hanno vegliato su di lei
Per le tue minacce ho un pettine conservato qui

Quando rima da solo
e il mio vorresti ancora
Ripristinerò senza dirmelo
ti stringe un nodo nella gola
il mio cuore non ha battiti
è senza batteria
mi hai detto tifa
no so da che parte sia
e l’ho rubato ad ogni donna che?
perchè il tuo telefono è, solo chiamate perse
mentre guardi quelle foto
guardi il vuoto
sullo schermo sembrano carezze
programma non tariffario
faremo tardi
sei così buona che vorrei abbonarmi
siamo entrati in quel posto
Non mi sto comportando
che con quale corpo
tu servi il porto d’armi

L’ho vista piangere
L’ho vista come soffre
Come si deteriora
Nel frattempo nella menzogna

L’ho vista quando piange
L’hai lasciata sola
Il mio velluto a coste te l’ho detto
Quello per stare con le volpi
L’ho vista quando piange
L’hai lasciata sola
Il mio velluto a coste te l’ho detto
Quello per stare con le volpi

Al 69 chiamami che stasera sta andando benissimo
Da qui escono i rigori e mi ringrazierai
Quante cose che mi hanno detto e che sopporto

Tutto il resto non mi importa
sii il mio senza amore ti dico
sii il mio senza amore ti dico
e ce ne andiamo via da qua
da qua
da qua

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *