Un Posto al Sole anticipazioni 23-27 marzo: trame e puntate

Anticipazioni Un Posto al Sole dal 23 al 27 marzo 2020

lunedì 23 marzo 2020

Il desiderio di preservare la famiglia conduce Eugenio a chiedere il sostegno di Raffaele. Tuttavia la situazione non è delle migliori, e questa iniziativa alla fine potrebbe non portare a nulla. Più tardi l’idea di prendere una baby sitter per Irene è un’ottima occasione di scontro fra Serena e Filippo. Nel frattempo il ritorno di Otello non fa che creare scompiglio e preoccupazioni negli abitanti di Palazzo Palladini.

martedì 24 marzo 2020

Mentre Eugenio è sempre più convinto a voler tenere Viola all’oscuro degli ultimi eventi, Raffaele e Ornella, del tutto in disaccordo con lui, decidono di intervenire in qualche modo. Continua intanto la guerra condominiale che contrappone Renato e Guido a Otello tra ripicche e dispetti. Più tardi Bianca trova un nuovo amico da accogliere alla Terrazza, ma Giulia non è affatto d’accordo con lei.

mercoledì 25 marzo 2020

All’insaputa di Filippo, Ferri prende un’iniziativa che potrebbe inasprire ulteriormente i rapporti fra il figlio e Serena. Intanto Viola scopre con preoccupazione e disappunto tutto quello che Eugenio le ha nascosto. Quest’ultimo decide quindi di prendere una delicata decisione con inevitabili ripercussioni sull’intera famiglia.

giovedì 26 marzo 2020

Dopo aver cercato ulteriori riscontri sulle rivelazioni dell’assistente di Sebastiano Rosato, Aldo non porta notizie a Marina. Presto però un’intuizione della donna potrebbe rivelarsi determinante. Mentre Viola è decisa a restare accanto al marito, Eugenio preme per dare una svolta alle indagini. Nel frattempo Filippo e Serena, mantenendo un rapporto freddo e distaccato, sono alle prese con la scelta della baby sitter per Irene.

venerdì 27 marzo 2020

Mentre Alberto prova in tutti i modi ad allontanarsi da Tregara, Niko e Susanna valutano con attenzione la proposta di Nicotera.
Intanto arriva un confronto tra Marina e l’avvocato Leone riguardo l’ultima pista che potrebbe condurli al responsabile della morte di Sebastiano Rosato. Allo stesso tempo però le mosse della donna potrebbero allarmare la persona sospetta e scatenarne un’imprevedibile e inattesa reazione.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *