" " " "

Sindrome della bandelletta ileotibiale o “ginocchio del corridore”: cos’è, sintomi e trattamento

Sindrome della bandelletta ileotibiale o “ginocchio del corridore” e Fisioterapia

Per sindrome della bandelletta ileotibiale si intende una patologia infiammatoria a carico della parte distale della fascia femorale che riveste i muscoli superficiali della coscia. Colpisce per lo più i podisti (per questo viene definita “ginocchio del corridore“), ma non è raro trovarla anche tra calciatori, pallavolisti o giocatori di basket. Viene definita generalmente come una sindrome da sovraccarico, ma vi sono fattori predisponenti come ginocchio varo e dismetria degli arti inferiori.
Il principale sintomo è il dolore, localizzato sulla faccia laterale del ginocchio, che si accentua quando il ginocchio supera i 30° di flessione e diminuisce con il riposo.
La diagnosi è prevalentemente clinica attraverso l’esame obiettivo, ma possono essere richieste una radiografia o un’ecografia per escludere eventuali patologie con sintomi simili.
Per quanto riguarda il trattamento, nei casi più gravi bisogna astenersi dall’attività sportiva per circa 10-20 giorni, oppure ridurre i carichi di lavoro, applicando del ghiaccio dopo l’attività. Dal punto di vista fisioterapico, possono essere applicate varie tecniche di massoterapia, esercizi di stretching dei muscoli interessati e terapie fisiche strumentali come laserterapia, tecarterapia e ultrasuoni.

Per consulenze o sedute di fisioterapia, potete mettervi in contatto con la nostra fisioterapista (dottoressa Ilaria) al nostro indirizzo email: info@ravengami.it.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *